Il Vino è una creazione viva, porta dentro se’ anche chi lo fa, assorbendone istinto, passione e accuratezza in tutte le sue fasi di trasformazione, affinamento e maturazione; non lo puoi fare più di una volta all’anno, se non sperimenti costantemente lo uccidi, quando sbagli paghi tutto fino all’ultima goccia”

Franco Ortelli

Le esperienze in agricoltura e nel settore vitivinicolo in particolare, salvo rare realtà, devono essere assimilate e rese preziose, in quanto non sono ripetibili che una sola volta nell’arco di un anno. Nella vita di un vignaiolo le sperimentazioni possono essere in media non più di 20/25 e non ne va sprecata nessuna se si vogliono ottenere risultati apprezzabili e duraturi.

I vini e l’olio ottenuti nella nostra azienda, sono anche il frutto di una logica rispettosa dei principi naturali di coltivazione, logica tramandata nella nostra famiglia da tre generazioni di esperienza contadina, coniugando il “vecchio sapere “ con le nuove tecnologie che consentono, con l’uso di adeguate attrezzature ed igiene e utilizzando solo prodotti ammessi per le produzioni biologiche, di ottenere prodotti di alta qualità.

L’azienda Montecorno produce vini dal 1980 ed è biologica certificata dall’ente ccpb dal 2003.

Per la coltivazione dell’uva e per la trasformazione in mosto, l’imperativo per noi è la regola del 60 ( al massimo 60 q/Ha di uva per quanto riguarda la produzione dei vigneti e non più di 60 l/q per quanto riguarda l’estrazione del mosto): questo permette allo stesso tempo di non stressare il terreno e di ottenere vini con una compattezza completa per quanto riguarda il sapore.

Gli interventi sia in vigna che in cantina non sono mai nè invasivi nè tantomeno chimici ma esclusivamente meccanici e di ricerca, sempre nel massimo rispetto della natura e delle persone che se ne occupano.

Per quanto riguarda la trasformazione dei prodotti, si applica una logica di immediatezza e di igiene totale. Questo è reso possibile solo dalle ridotte quantità di produzione e dalla dislocazione dei vigneti che sono tutti nell’immediata vicinanza della cantina.

La vendemmia si svolge esclusivamente a mano nelle ore più fresche della giornata usando cassettine da 10/12 kg, avendo cura di selezionare, già in questa prima fase, le uve immesse e di non riempire le cassette fino all’orlo. Una volta vuotate le cassette, vengono lavate accuratamente con idropulitrice a caldo a 100° C in modo da togliere sempre i residui di zuccheri, evitando cosi le fermentazioni non controllate. La vendemmia si svolge in due squadre di 3 persone più un jolly per i momenti di carico. Questo perchè si vendemmiano due filari per volta e si portano le casse riempite man mano in cantina per la lavorazione che è immediata. Passano infatti non più di 15/20 minuti tra la recisione del grappolo e la lavorazione.

Una volta arrivata in cantina l’uva viene selezionata accuratamente e inizia la fase di lavorazione a seconda della tipologia, ponendo massima attenzione a non farla ossidare, intervenendo con il controllo della temperatura e con la minor esposizione all’aria possibile .

L’uso delle vasche in acciaio permette inoltre di poter contenere i prodotti nella miglior condizione di igiene poichè queste vengono mantenute perfettamente pulite con l’uso di idropulitrice con acqua calda a 100°C.

La nostra volonta è di ricercare nel tempo gusti e abbinamenti particolari dando ai nostri vini nomi di fantasia che riescano ad identificarne il prodotto nella sua integrità e specificità.

I vini sono tutti disponibili in bottiglie da 0,75 l.

Il Rosso del Corno, Rosato del Corno, e il Bianco del Corno si possono acquistare anche sfusi in pratici bag-in-box